FATTORIA COLSANTO, MONTEFALCO SAGRANTINO DOCG
2013

18,80

Colore scuro e profondo. Naso ampio e complesso, con note fruttate di mora di rovo selvatica e prugna. Sentori balsamici di liquirizia e mentolo, si fondono a ricordi di spezie scure (pepe nero e chiodo di garofano), tabacco, cuoio e caffè. Vino di grande struttura, tannini ben integrati ed eleganti.

Descrizione


Annata: 2013
Denominazione: Montefalco Sagrantino DOCG
Uvaggi: 100% Sagrantino
Luogo: Bevagna
Vinificazione e affinamento: Fermentazione in acciaio a temperatura controllata, Maturazione in botti grandi di rovere da 50 HL per 36 mesi, successivo affinamento in bottiglia.
Formato: 750 ml
Alcol: 15.5%
Contiene solfiti
Temperatura di servizio: 18°C
Abbinamenti: formaggi stagionati, carni alla griglia, stufate e brasate, cacciagione nobile.

Informazioni aggiuntive

a

MONTEFALCO SAGRANTINO DOCG

Vino simbolo di Montefalco e dei colli limitrofi, è l’essenza di queste terre, di chi le lavora e delle loro tradizioni più antiche. Realizzato al 100% con l’uva che gli dà il nome, ha straordinaria complessità, potenza e longevità. Proprio per questo ha bisogno di maturare in cantina e invecchiare in bottiglia per esprimere al massimo il suo carattere unico.

UVAGGI: Sagrantino 100%

Recensioni

  1. Consorzio

    Nel 2001 prende vita l’Azienda Fattoria ColSanto, immersa nel verde della campagna umbra e situata nel cuore della zona D.O.C.G. di Montefalco, alle porte del piccolo e delizioso borgo medievale di Bevagna.
    La proprietà sorge sulla sommità di una collina interamente circondata da vigneti, dove crescono le uve Sagrantino, Sangiovese, Montepulciano e Merlot. L’incantevole posizione panoramica consente la splendida vista dei borghi medievali di Assisi, Spello, Montefalco e del Monte Subasio. Nei vigneti – mantenuti e curati come giardini – ciascun filare è espressione del profondo rispetto per la natura e del contatto continuo dell’uomo con la sua terra di origine. Il B&B e la Cantina di produzione sono di proprietà della Famiglia Livon, nota famiglia di origine friulana. La loro è una storia ormai lunga oltre cinquant’anni che ha portato certamente lontano il suo protagonista e capostipite, Dorino Livon, fino a renderlo uno dei più affermati e conosciuti viticoltori friulani. Risale a metà del secolo scorso l’inaugurazione della loro prima Cantina sul Collio friulano, a pochi km dal confine con la Slovenia. Successivamente, grazie alle acquisizioni avvenute nel corso degli anni e all’ingresso in Azienda dei figli Tonino e Valneo, la proprietà si è notevolmente estesa. Oggi possiedono quattro cantine in tre regioni diverse: Tenuta Livon e Villa Chiopris in Friuli. Borgo Salcetino in Toscana a Radda in Chianti e Fattoria ColSanto in Umbria. Le parole d’ordine: fare il vino con passione, nel suo territorio d’origine, conservando la tipicità del vitigno autoctono. I vini di ciascuna zona di riferimento nascono infatti da un rapporto privilegiato con la vigna e ne interpretano tutte le peculiarità e sfumature. Un processo creativo costruito giorno dopo giorno, con passione e costanza, seguendo con cura ogni momento della filiera produttiva, attraverso il quale dalla vigna si arriva in cantina. Dalla vite alla bottiglia.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *