TENUTA COLFALCO, MONTEFALCO ROSSO DOC
2015

9,00

All’olfatto si presenta intenso con note di sottobosco, ciliegia e prugne.
Al gusto morbido, caldo e di buona struttura, abbastanza tannico e di buona persistenza gusto – olfattiva.

Descrizione


Annata: 2015
Denominazione: Montefalco Rosso DOC
Uvaggi: 60% Sangiovese, 20% Merlot, 20% vitigno autoctono del territorio
Luogo: Montefalco
Vinificazione e affinamento: Maturato in Botti di rovere da 25 hl. Separata per singole varietà. Fermentazione sulle bucce a massimo 28°C. Macerazione di circa 14 giorni.
Formato: 750 ml
Alcol: 14.5%
Contiene solfiti
Temperatura di servizio: 16°C
Abbinamenti: Primi piatti strutturati, paste ripiene, carni arrosto e alla griglia, formaggi di media stagionatura, carni alla brace e arrosto, pizza, zuppe di pesce.

Informazioni aggiuntive

a

MONTEFALCO ROSSO DOC

Un grande vino del territorio per intensità e personalità, capace di unire struttura ed eleganza, complessità e bevibilità.
L’uva principale è il Sangiovese, da sempre protagonista dei colli intorno a Montefalco, capace di risultati originali, fortemente aderenti ai caratteri del territorio. Vino della tradizione, dunque, che vede anche l’impiego di Sagrantino e altre varietà a bacca nera.

UVAGGI: Sangiovese dal 60% al 80%, Sagrantino dal 10% al 25%, altre uve autorizzate da 0% al 30%

Recensioni

  1. Consorzio

    La storia della cantina inizia a partire dal 1970, quando Giovanni Ruggeri fu tra le prime persone a credere nel territorio di Montefalco e in quello che di lì a poco sarebbe diventato il suo vitigno simbolo “Il Sagrantino”.
    Fu infatti Giovanni Ruggeri, che con molta passione e dedizione iniziò a produrre lo storico vino, seppur in maniera artigianale, ma capace di far conoscere ed apprezzare quelle che erano le potenzialità di questo vitigno.
    Dopo la sua morte il lavoro continuò ad essere condotto dal figlio Giuliano che ebbe la capacità di rafforzare l’azienda insieme a sua moglie, mantenendo l’impronta artigianale di alta qualità.
    Negli anni 2000 poi, con spirito imprenditoriale, fu abbandonata la vecchia cantina di famiglia passando ad una nuova struttura progettata e costruita secondo i più antichi e moderni concetti di viticoltura Italiana.
    Negli anni più recenti, forti del contributo della terza generazione con il figlio Federico, gli ettari vitati salgono a cinque e mezzo, testimonianza dell’impronta famigliare di questa azienda, condotta guardando alla qualità ma anche alla salvaguardia dell’ambiente, con l’istallazione di un impianto fotovoltaico per l’energia pulita, nonché la riduzione dell’impiego dei fitofarmaci sostituita con sistemi alternativi, come il sovescio, che recuperano le antiche tradizioni dei viticoltori di Montefalco.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *